martedì 3 agosto 2010

Adamello supertrail


1° edizione di una gara durissima 158km 10.000 mt dislivello +
150 partenti un solo arrivato!!!
alla partenza da Brescia in piazza della loggia:
Andrea,Beppe,Stefano e Max
che dire la gara è stata organizzata in modo superficiale ed approssimativo,non me ne vogliano Gianluigi e i suoi ragazzi (gli organizzatori) che comunque si sono impegnati e bisogna dar merito alla cosa,ma le gare in montagna non sono tapasciate (corse non competitive)che si corrono alla domenica mattina.
Vorrei che le mie critiche e segnalazioni concorrano ad organizzare la gara in modo corretto.
Non hanno mai provato il percorso per intero,ma solo a tratti,quindi i cancelli e i tempi di percorrenza sono stati fatti su supposizioni...
infatti al primo cancello di Bazena bisognava passare entro le 9,00 della mattina
dopo 18 ore (partenza ore 15 da Brescia) km 84 che poi erano 90km ...
ma hanno lasciato passare solo chi è arrivato entro le 7,00 che senso ha???
solo 17 hanno passato il cancello!
adducendo che non si sarebbe passato il cancello successivo (potevano dirlo subito!!)
ristori devo dire che non ho mai visto una cosa del genere,erano presenti solo acqua naturale,biscotti secchi e banane ... visto la lunghezza della gara prevedere magari qualche cosa in più (coca cola terminata,acqua con gas non prevista,niente di salato)... non dico come all'UTMB ma almeno un minimo!
Ai ristori i volontari (che ringrazio) erano all'oscuro di tutta la parte organizzativa,ad uno di essi un partecipante che voleva ritirarsi,nessuno sapeva come gestire la cosa ma la cosa grave è che non avevano collegamenti con la stessa organizzazione!!
peggio la notte in montagna ad un certo punto le varie protezioni civili dei comuni attraversati hanno sospeso la loro presenza sul percorso precisamente alle 24,00
hanno detto che erano assicurati solo fino quell'ora e dopo non rispondevano di eventuali situazioni pericolose...
non tutte le scope erano dotate di radio ...
ai passaggi dei ristori nessuno prendeva il numero di pettorale,non sapevano quanta gente avevano in giro sui monti e dove fossero.
Il fatto che non sia successo niente è stata una fortuna,alcuni hanno abbandonato senza che nessuno se ne accorgesse.
Per non parlare di chi è riuscito a passare il cancello di Bazena,dopo è stato peggio fino a sospendere la gara anche se dentro i limiti dei tempi!!
L'arrivo del primo era previsto in 24/25 ore è arrivato uno solo in 35 ore...
Direi di finire qui con le critiche.
se avete voglia potete leggere il forum su spirito trail
http://www.spiritotrail.it/forum/search.php?st=14&sk=t&sd=a&keywords=adamello&start=130
La mia gara:ho impostato un ritmo tranquillo in modo che riuscissi a portare a termine la stessa,visto la lunghezza e le difficoltà alpinistiche previste,primo tratto si esce dalla città e si comincia a salire sulle colline che circondano Brescia,fà caldo ma non eccessivo anzi visto il caldo dei giorni precedenti.
Siamo stati fortunati con il caldo ma sfortunati con la pioggia,nel tardo pomeriggio si scatena un temporale fortissimo con tempesta che prendiamo in pieno sulle montagne che costeggiano il lago d'iseo,bei paesaggi,prendo un grande freddo e mi inzuppo,non riuscendo a trovare un riparo.
nella tempesta facciamo gruppo con Carlo Laziale di Aguillara Sabaudia sul lago di bracciano e Giovanni di Firenze,sotto la pioggia che ci accompagnerà fino a notte fonda,alterniamo corsa e cammino
continua ...